Le Risorgive

Alla scoperta della Natura delle Risorgive

Indicare sulla mappa interattiva l'ubicazione della zona delle Risorgive è stato controverso, data la grande diffusione nella nostra pianura di questo processo naturale; alla fine abbiamo optato di indicare la posizione occupata dal più conosciuto Parco Naturale Regionale del Fiume Sile, ma le località che ospitano terreni a polle di acqua sorgiva sono numerose in tutta la pianura Padana. Una fascia pressochè orizzontale, larga irregolarmente vari chilometri, attraversa tutta la pianura Veneta, formandovi la Linea delle Risorgive. Nella Pedemontana il sottosuolo è costituito da substrati grezzi, ghiaiosi e permeabili attraverso cui le acque meteoriche e dei torrenti montani defluiscono divallando; nel passaggio dall'alta alla media pianura incontrano dei terreni più compatti, argillosi e pressochè impenetrabili. L'acqua di falda è così costretta a risalire in superficie, creando i 'Fontanassi', polle d' acqua tersa e cristallina, ricca di sali minerali e che danno origine ai fiumi planiziali di risorgiva. Queste zone rivestono pertanto una grande valenza ecologica e ambientale. Esse sono caratterizzate da un ambiente multiforme: i boschi igrofili si alternano a torbiere e a prati stabili, in cui le ridotte culture agrarie, provocano un irrilevante impatto ambientale, dando luogo a nicchie ecologiche uniche per la fauna e la flora. Numerose colonie di uccelli legati alle acque popolano queste zone quali garzette (Egretta garzetta), aironi cenerini (Ardea cinerea) e nitticore (Nycticorax nycticorax).
Tra gli anfibi è d'obbligo citare la Rana di Lataste (Rana latastei), pregiato endemismo padano. La vegetazione è quella caratteristica delle zone umide con presenza di specie tipiche come Parnassia palustris, Epipactis palustris, Anacamptis laxiflora, ma anche entità botaniche particolarmente rare e pregiate, quali la felci Thelypteris palustris e Azolla filiculoides.
Parnassia palustris
Epipactis palustris
Anacamptis laxiflora